Warning: Parameter 2 to my_smart_search() expected to be a reference, value given in /home/arila634/public_html/ferromodellismo.org/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Stazione di transito

Stazione di transito

Stazione di transito

Possono essere su linee secondarie, linee principale su binario semplice o doppio

Stazioni di transito su linee secondarie

Le stazioni di transito sono frequenti nelle linee secondarie o a scartamento ridotto. Pertanto il traffico è scarso o medio e raramente circolano convogli che non siano locali, a composizione ridotta e volte mista (carrozze e carri merce assieme). Spesso il materiale è antiquato come i sistemi di esercizio. Nelle linee secondari finiscono i treni più vecchi, giunti al termine della loro carriera.

Linee secondarie

Per questi motivi, gli schemi di stazione proposti, sono tipici delle linee a semplice binario. Spesso lungo il percorso di una linea a binario unico, si trovano stazioni molto semplici, senza veri e propri fabbricati, come nel primo e nel secondo schema. Quelli successivi si riferiscono ad epoche passate, dove la stazione ferroviaria, era un punto di riferimento dei trasporti locali, dotata di un piccolo scalo merci, servito da convogli merci di collettame, ovvero  composti da carri differenti.

Di seguito dei semplici schemi di stazione per binario semplice.

"staz1

Fermata a semplice binario

staz3

Linea a semplice binario. Stazione con binario di raddoppio per incrocio e precedenza e tronchini di sicurezza. Serve da punto d’incontro tra convogli provenienti da direzioni opposte.

staz2

Allo schema precedente è stato aggiunto un binario di scalo con deviatoi di svincolo. Trovo questo schema molto divertente per compiere delle manovre di convogli merci, con sgancio ed aggancio di carri merce.

Stazioni di transito su linee principali a semplice binario

Esistono ancora linee principali a semplice binario. Per le stazioni più piccole vale quanto descritto per le stazioni secondarie. Ma il movimento è tale che le manovre non possono essere effettuate sul binario di corsa, ma bisogna prevedere dei binari appositi o delle aste di manovra.

La stazione nello schema è abbastanza grande da giustificare la sosta di treni importanti. I binari del traffico merci sono aumentati attorno allo scalo, posto a fianco della stazione passeggeri. La lunghezza in scala H0 è di circa 4 metri e lo sviluppo dei binari 21 metri. Per guadagnare spazio si può pensarla in curva.

Linea a semplice binari a cui sono stati aggiunti i binari di ricovero per carri e carrozze. Lunghezza in scala H0: 2,4 m, sviluppo binari 12 m.

Ampliamento

Questo è uno schema di stazione a semplice binario per traffico su linea secondaria. Dotata dei soli binari di scalo e circolazione: quest’ultimo serve per il ritorno in testa della locomotiva per un nuovo viaggio. Lunghezza in scala H0: 2,5 m, sviluppo binari 5,3 m.

Partendo dallo schema precedente sono stati aggiunti binari di ricovero e deposito, dove c’è sempre qualche locomotiva di riserva. Lo schema può andar bene anche per stazioni di testa, situata nella parte destra. Lunghezza in scala H0: 2,5 m, sviluppo dei binari 11,1 m

Stazioni di transito su linee principali a doppio binario

In questo tipo di stazione è fondamentale che sia possibile raggiungere da tutti i binari di corsa ogni altro binario. Deve avere almeno un binario di precedenza per ogni binario di corsa, alle volte in comune.

Esempio di stazione con tre binari serviti da marciapiedi e con un numero sufficiente di binari per il movimento di treni merci e ricoveri carri. Ci sono dei tronchino per il ricovero di carrozze e locomotive in attesa di manovra. In scala H0 la lunghezza è di 3,5 m e sviluppo binari di 20,9 m circa.

Pubblicato il
svg icone