Warning: Parameter 2 to my_smart_search() expected to be a reference, value given in /home/arila634/public_html/ferromodellismo.org/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Linea area

Linea area

Linea aerea

Il metodo più usato per alimentare i locomotori elettrici, é quello portare via cavo l’energia elettrica, tramite cavi sospesi. Un pantografo posto sopra il locomotore, sormontato da un pattino di contatto, permette di captare la corrente dalla linea aerea. Per rendere omogeneo il consumo del pattino, i cavi della linea aerea non sono paralleli ai i binari, ma vengono tesi secondo un metodo chiamato poligonazione: dal disegno si può capire come sono disposti i cavi.

poligonazionePoligonazione in rettilineo

palo italianoEsempi di palo italiano

Spesso si pensa che la linea area consista di una serie di cavi saldati tra loro in modo da formare un cavo unico: in realtà i tratti di cavo non superano il Km e sono tenuti tesi da dai pesi da entrambi i lati. Per passare da un cavo all’altro, alcuni tratti della linea aerea hanno la fine di un tratto che scorre parallelo all’inizio di quello seguente.

Per la costruzione esistono varie case che forniscono la palificazione e la linea area che però non sono molto realtistici. La linea area in particolare é composta da pezzi che vanno uniti tra loro. Se si vuole riprodurre la linea area come é nella realtà, bisogna autocostruirla utilizzando piccoli cavi d’accaio saldati tra loro. Ogni nazione ha il suo tipo di palificazione e di cavi, come pure le linee ad alta velocità. In genere non conviene alimentare la linea area, se non per circuiti molto semplici, perché certi tipo di tracciati, come la racchetta, sono impossibili da realizzare. In scala N le cose si complicano ulteriormente anche per la sola posa.

catenary

Posa della linea area

Bisogna acquistare pali e cavi secondo il paese di appartenenza della linea ferroviaria. I pali portafilo, usati con lo scopo di sostenere i cavi della linea, sono intervallati da quelli che tendono il filo. Questi hanno dei pesi che servono per contrappeso per tenere in tensione i cavi. Nelle stazioni ci sono vari tipi di pali che reggono più linee contemporaneamente. L’altezza della linea area varia: nelle stazione è più alta rispetto al resto della linea. In curva i pali sono più ravvicinati che in rettilineo. Prima di iniziare con la palificazione conviene fare un conto preciso di quanti pali e fili di contatto servono: è una spesa non da poco. Nei tratti in tunnel non serve la palificazione, ma solo dei cavi che tengono abbassati i pantografi della locomotiva.

Locomotiva elettriche

Nelle locomotive elettriche esiste un interruttore che permette di scegliere se alimentare la locomotiva dai binari o dalla linea aerea. Può essere un interruttore esterno o una vite posta sotto un carrello o all’interno della carrozzeria. Se usata in digitale, l’interruttore va impostato per l’alimentazione da binario.

Altri tipi di alimentazione elettrica

La corrente elettrica che alimenta una locomotiva si può fornire anche tramite una ‘terza rotaia’. Posta all’esterno rispetto al binario di percorrenza, è alimentata da corrente che viene captata del treno tramite delle spazzole o strumenti simili. E’ usata spesso nei mezzi metropolitani e nelle linee locali, come succede in Inghilterra. E’ anche utilizzata dall’Eurostar, il treno che collega la Gran Bretagna con l’Europa, ma solo nel tratto da Londra fino al tunnel sotto la Manica. Nel tratto europeo usa la linea aerea.

 Eurostar

Pubblicato il
svg icone